Tofu e Seitan: proteine vegetali

Soprattutto negli ultimi anni, è diventata sempre più forte la necessità di alimentarsi in modo sano ed equilibrato, per fare fronte ad una serie di patologie legate ad un’alimentazione troppo calorica, ricca di proteine animali e grassi saturi.

Tra gli alimenti più diffusi nelle diete vegetariane e vegane troviamo due prodotti ampiamente utilizzati in cucina: Tofu e Seitan, indispensabili per chi vuole ridurre il consumo di grassi saturi di origine animale a beneficio della salute.

Tofu di soia
Tofu di soia

TOFU

Il tofu, detto anche caglio di semi, non è altro che un prodotto originato dalla cagliatura dei semi di soia. In modo assolutamente analogo ai classici formaggi, la realizzazione del prodotto passa dalla spremitura dei semi, quindi dalla cagliatura del succo e infine dalla sua compressione in blocchi.

Solitamente si realizza in casa mantenendo in ammollo tali semi per 24 ore, per poi essere sminuzzati o frullati fino ad ottenere un liquido simile al latte.

Per raggiungere la consistenza finale, si premono fra di loro diverse cagliature, che potranno anche essere modellate a piacere.

Hai un Centro Estetico?
Clicca qui e scopri il metodo di dimagrimento Plants&Nature
Facile, Naturale e Veloce!

Dato che la produzione del tofu dal latte di soia è simile a quella del formaggio dal latte vaccino, spesso il tofu è indicato anche come “formaggio vegetale“.

Il suo nome è giapponese ma il consumo del tofu è diffuso in gran parte dell’Estremo Oriente, dalla Cina al Giappone fino alla Corea e alla Thailandia.

tofu è un alimento 100% vegetale. Non contiene glutine e rappresenta dunque un alimento adatto a chi soffre di celiachia. Il tofu è una fonte di proteine vegetali e di sali minerali, in particolare di calcio.

 

IL TOFU IN CUCINA 

Il tofu al naturale ha un sapore abbastanza neutro, questo lo rende un ingrediente molto versatile da usare in svariate preparazioni sia salate che dolci.

Ad esempio, dopo essere stato amalgamato ed insaporito, può diventare il ripieno per lasagne, pasta al forno o cannelloni.

Ricette con il tofu
Ricette con il tofu

È da poco arrivato in commercio anche un nuovo tipo di tofu: si chiama ‘Hemp-fu’ e si ottiene dalla canapa.

Il “tofu di canapa” ha un gusto molto gradevole e rappresenta un’interessante alternativa al tradizionale tofu di soia, rispetto al quale offre una maggior concentrazione di fibre.

 

SEITAN 
La “bistecca di grano”, ovvero seitan, ingrediente base dei piatti più tradizionali della cucina giapponese, è stato inventato nel XV secolo dai monaci buddisti cinesi.

Seitan: bistecca di grano
Seitan: bistecca di grano

Si ottiene dal glutine di frumento integrale cotto in un brodo di alga kombu e salsa di soia, per questo è notoriamente considerato la “carne” dei vegetariani.

Gli altri ingredienti sono: l’alga kombu e lo zenzero fresco. La scelta di questi ingredienti non è casuale: la salsa di soia apporta aminoacidi essenziali, l’alga kombu è ricca di iodio, magnesio, fosforo e ferro, lo zenzero ha una funzione aromatizzante e digestiva.

Il seitan ha un elevato contenuto di proteine (più di una bistecca di manzo) con un contenuto di lipidi e carboidrati quasi nullo.

Si trova con sempre maggiore facilità nel banco del fresco sotto forma di diverse preparazioni: al naturale, in panetti, come spezzatino, affumicato o aromatizzato in vari modi, addirittura come affettato o wurstel.

IL SEITAN A TAVOLA

Affettato e servito con una salsa al tonno, con carciofi saltati all’olio, oppure presentato come una scaloppina con panna e funghi, o ancora con una capponata di verdure: sono tantissime le possibilità per portare in tavola il seitan, per un piatto equilibrato, povero di grassi e ricco di proteine vegetali.

 

ALCUNE RICERCHE 
Sostituire le proteine animali con quelle vegetali è un’efficace forma di prevenzione anche contro le più diffuse malattie degenerative.

Secondo l’American Dietetic Association, i vegetariani presentano un più basso indice di massa corporea, più bassi livelli di colesterolo, una ridotta incidenza di problemi circolatori, ipertensione e diabete.

Quindi, come prevenzione possiamo variare la dieta alternando l’uso di carne e formaggio con seitan e tofu.

La scienza sta approfondendo i benefici del tofu: la presenza di acidi grassi insaturi e polinsaturi, specialmente di omega 3, lo rende un alimento molto utile nella prevenzione dei disturbi di natura cardiovascolare.

Malattie cardiovascolari
Malattie cardiovascolari

Povero di amidi e con un discreto contenuto di fibre, contribuisce a regolarizzare la glicemia (ha un indice glicemico molto basso), a diminuire il tasso di colesterolo cattivo LDL e trigliceridi nel sangue.

Mangiare tofu ha un altro vantaggio: migliora la propria vita sessuale. La soia, in generale, influenza i livelli ormonali ed i comportamenti legati all’aggressività ed all’attività sessuale. Ciò è stato affermato anche da ricercatori dell’Università della California di Berkeley (UCB).

Perché non mangiare il tofu?
Il consumo del tofu non è adatto per chi è allergico alla soia, chi assume farmaci per la funzionalità tiroidea.

Negli ultimi anni si è evidenziato una crescita del settore dei prodotti a base vegetale.  Almeno il 70% delle persone che hanno acquistato un prodotto a base vegetale hanno in seguito ripetuto l’acquisto almeno due volte in un anno. Questo significa che avvicinarsi a nuovi prodotti ha portato soddisfazione a chi li ha provati.

Parliamo soprattutto di prodotti come bevande alternative al latte di vaccino, yogurt vegetale, alternative vegetali alla comune panna da cucina e dessert a base vegetale.

Ciò si sta verificando anche per il tofu ed il seitan.

Leave A Reply

Navigate