Flora P&N

10 Posts Back Home

La colazione: il pasto più importante della giornata

È fondamentale fare colazione tutti i giorni e farla bene, perché dopo il digiuno notturno rappresenta il modo migliore per iniziare la giornata con la giusta carica, fisica e mentale. Moltissimi studi dimostrano che fare colazione migliora: le funzioni cerebrali, soprattutto di bambini e adolescenti l’equilibrio nutrizionale generale il  controllo glicemico (quantità di zuccheri nel sangue) l’insorgenza di sovrappeso e riduce rischio cardiovascolare. La colazione deve essere considerata un vero e proprio pasto completo: consumata regolarmente permette di raggiungere la quota giornaliera raccomandata di macro e micro nutrienti essenziali, rispetto a chi non ha questa abitudine. Come tutti gli altri pasti della giornata, deve contenere una giusta proporzione di carboidrati, proteine e grassi (soprattutto insaturi). Per raggiungere il giusto apporto di chilocalorie giornaliero, non incorrendo a carenza, è importante fare tre pasti e un minimo di due spuntini al giorno. Saltare i pasti, rimanere per un periodo più o meno lungo…

Dieta dei Gruppi Sanguigni

Nei primissimi anni del ‘900 il ricercatore austriaco Karl Landsteiner condusse alcune ricerche, per cui fu insignito del premio Nobel nel 1930, che portarono alla scoperta dei gruppi sanguigni e delle loro caratteristiche. Nel 1960, James D’Adamo, naturopata americano, aveva iniziato a sperimentare sui suoi pazienti diete differenziate a seconda del gruppo sanguigno. Il figlio, Peter D’Adamo, naturopata a sua volta, ne continuò e approfondì le ricerche, trovando diverse conferme, che poi illustrò nei suoi libri. La sua ipotesi era che i gruppi sanguigni si siano differenziati grazie alla diversa alimentazione adottata dalle varie popolazioni durante l’evoluzione del genere umano. Il dottore giunse alla conclusione che doveva per forza esistere un qualcosa che rendeva un cibo “buono o cattivo” per una persona, indipendentemente dai fattori dietetici conosciuti. Suppose, inoltre, che l’isolamento geografico e le abitudini alimentari abbiano portato alla differenziazione dei gruppi sanguigni, influendo sui diversi antigeni presenti sulla…

Frutta e Verdura di Marzo

Marzo è il mese in cui inizia la primavera e la tavola comincia, lentamente, a colorarsi e profumarsi di frutta e verdura di questa nuova stagione, ma è ancora un buon periodo per approfittare delle qualità nutritive dei prodotti tipicamente invernali. Marzo è ancora un mese buono per mangiare agrumi, non di tutti i tipi però, in particolare esistono alcune qualità di mandarini tardivi che sono di stagione proprio in questo periodo; ci sono poi ottimi cedri e pompelmi. Incominciano a comparire le prime fragole, ma provengono dall’estero, in quanto non è ancora tempo di fragole locali, e da agricoltura biologica; per portarle sulle nostre tavole è dunque consigliabile pazientare fino ad aprile, quando saranno veramente buone e di stagione. Possiamo però acquistare qualche piantina di fragola da coltivare nel proprio giardino o anche sul proprio balcone per avere una piccola produzione personale. Ma la lista della spesa di…

Dicono di Plants&Nature

I primi mesi dell’anno sono stati per Plants & Nature motivo di orgoglio. Grazie alla sua continua voglia di innovazione e ricerca per il benessere, alcune dei settimanali o periodici più importanti hanno riservato un posto speciale ai prodotti del brand. In particolare: Vogue.it, il periodico mensile delle fashion news, ha dedicato un inserto alle nostre tisane. Nello specifico la tisana Ti.snella, consigliata per una disintossicazione generale del nostro organismo Latuamilano.com dal canto suo, invece, ha dedicato un intero articolo alle tisane Plants&Nature. Ha infatti descritto in maniera accurata tutte le 11 referenze dell’azienda, spiegando i principi che le compongono e le loro funzioni. Hai un Centro Estetico? Clicca qui e scopri il metodo di dimagrimento Plants&Nature Facile, Naturale e Veloce! Non da meno è stata Dipiù tv, il settimanale dedicato a curiosità e gossip, dove tra i consigli di bellezza troviamo consigliate le  tisane P&N…

Quanta frutta e verdura occorre mangiare in un giorno?

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, un consumo adeguato di frutta e verdura cambierebbe la mappa mondiale delle malattie cardiovascolari. Con 600 g di frutta e verdura al giorno si eviterebbero un terzo delle malattie coronariche e l’11% degli ictus. Mangiare frutta e verdura significa avere un apporto insostituibile di sali minerali, vitamine, fibre e sostanze antiossidanti, contenute in quantità variabili nei diversi alimenti e che permette di avere un’azione protettiva nei confronti del nostro organismo. Ampio è lo spettro di meccanismi che determinerebbero questo effetto protettivo: i polifenoli contenuti negli alimenti di origine vegetale, come le vitamine C, E ed i carotenoidi, aiutano a prevenire l’ossidazione dei grassi nella parete dei vasi arteriosi, migliorano la loro funzionalità e abbassano la pressione arteriosa. Inoltre, riducono la risposta insulinica e i livelli totali di colesterolo LDL. La regola delle 5 porzioni al giorno di frutta e verdura è una raccomandazione facile da…

Frutta e Verdura di Febbraio

Stress, malanni di stagione ci debilitano e a Febbraio, ancora nel pieno dell’inverno, dobbiamo prestare particolare cura alle nostre difese immunitarie. Come sempre, ci vengono in aiuto frutta e verdura, giusto rimedio naturale per rinforzare le nostre difese immunitarie. I prodotti che la natura ci mette a disposizione in questo periodo hanno proprietà fondamentali, utili non solo a rimetterci in forma, ma anche a ritrovare un po’ di buonumore. Scopriamo cosa portare in tavola in questo mese tipico del colorato Carnevale: barbabietola rossa, broccolo, cicoria, carote, sedano, fagioli, zucca, radicchio, finocchio, cavolfiore, carciofo, porro, cavolo verza, rapa. Arricchire i nostri piatti di sfumature di verde perché le verdure di febbraio sono ricche di fibre, stimolano il senso di sazietà, contengono vitamine, sali minerali e, grazie alla presenza della clorofilla e di carotenoidi preziosi come la luteina e il betacarotene, hanno un’azione antiossidante e protettiva. I carotenoidi sono i pigmenti che…

I legumi: gli alleati della prevenzione

Con il termine legumi si intendono i semi delle piante appartenenti alla famiglia delle leguminose o fabacee, il cui termine significa fave, la specie coltivata più antica. I più consumati sono i fagioli e i piselli, a seguire le fave e le lenticchie, le cicerchie i ceci e in misura minore i lupini. Anche le arachidi e la carruba appartengono alla categoria dei legumi, anche se la carruba è un legume atipico mentre le arachidi sono considerati frutta secca. Il consumo di legumi è parte integrante di una dieta salutare, perché essi sono una buona fonte di proteine vegetali, fibre, micronutrienti e molecole ad azione protettiva. Molti studi hanno confermato che l’effetto protettivo degli alimenti di origine vegetale e dei legumi, in particolare, è legato alla loro capacità preventiva nei confronti delle malattie cardiovascolari, il diabete, il cancro. I Legumi sono le proteine del futuro: rappresentano una fonte di vitamine…

Sorseggia il benessere con le tisane P&N

Oggi le tisane sono considerate un rito quotidiano utile per risolvere piccoli e passeggeri disturbi, o per alleviare tensioni e stress della vita quotidiana. Le tisane della Plants&Nature, oltre ad accontentare tanti gusti, offrono proprietà per le più svariate esigenze salutistiche: dal benessere digestivo a quello intestinale, dal drenaggio/depurazione alla funzionalità del microcircolo e così via. Sul Settimanale “F”, una testata di moda, attualità e bellezza è stato pubblicato un articolo che riguarda proprio i nostri prodotti . In particolare Alessio Polcaro, co-titolare dell’azienda Plants&Nature, ha spiegato quanto le tisane siano efficaci , soprattutto grazie al loro esclusivo metodo di estrazione. Hai un Centro Estetico? Clicca qui e scopri il metodo di dimagrimento Plants&Nature Facile, Naturale e Veloce! Il metodo Naviglio Si tratta sostanzialmente dell’estrazione a freddo di componenti aromatici attraverso l’applicazione di un gradiente crescente di pressione che viene poi ricondotto ai valori iniziali in modo molto rapido. Questo determina…

Gonfiore addominale: come combatterlo

Il “tour de force” alimentare, caratteristico delle festività natalizie, ci ha portato, insieme al piacere della convivialità, purtroppo ed inevitabilmente, ad assumere molte più calorie rispetto al normale fabbisogno e, pertanto, ora ci tocca fare i conti con i chili di troppo, la ritenzione idrica evidente, l’irregolarità intestinale e la perenne sensazione di gonfiore! Ma cosa intendiamo quando parliamo di gonfiore addominale? Il gonfiore addominale, con sensazione soggettiva di distensione addominale, non si può definire un disturbo preoccupante, ma diffuso e fastidioso sì. Esso si può denominare anche meteorismo, ossia l’eccessiva produzione di gas addominali,  che periodicamente con spasmi, distensione e dolori addominali affligge all’incirca il 15% della popolazione.  A causarlo sono, di norma, cattive abitudini alimentari, pasti consumati troppo in fretta, chewing-gum masticati a lungo con la conseguente introduzione nello stomaco di aria in eccesso, fumo – dispepsia, alterazioni della motilità e della sensibilità intestinale a causa di somatizzazione dello…

Parole d’ordine di Gennaio: depurarsi!

Come depurarsi dopo le feste? Eccoci, ci ritroviamo nel primo mese del tanto atteso 2019. I primi giorni dell’anno si sa, sono i più faticosi: ci sentiamo sopraffatti dalle numerose scadenze di lavoro, dalla stanchezza e soprattutto dai sensi di colpa per aver esagerato col cibo durante le feste. Ammettiamolo, ognuno di noi, anche i più determinati e costanti, durante il periodo natalizio si concedono qualche sgarro in più. La convivialità dei cenoni composti di ogni squisitezza, intervallati da aperitivi giornalieri, hanno riempito non solo i nostri cuori ma soprattutto il nostro addome. Quindi, ci ritroviamo ad affrontare la fatica che caratterizza il ritorno alla “normalità” e soprattutto gli insopportabili chiletti di troppo. Non disperate! Facciamo un bel respiro ed armiamoci di tenacia ma soprattutto di tanta pazienza! Nel periodo successivo alle feste, la parola chiave è depurarsi per liberare l’organismo dagli eccessi. Per far ciò è importante seguire alcuni…

Navigate