marzo 2019

5 Posts Back Home
Showing all posts made in the month of marzo 2019.

Anemia: combatterla con la spirulina

L’anemia è una condizione che noi donne possiamo sperimentare abbastanza facilmente. Non solo in Italia essere portatori sani di anemia mediterranea è piuttosto frequente. Quando si parla di anemia si può riferire a una ridotta concentrazione di emoglobina, oppure ridotto ematocrito, oppure numero degli eritrociti al di sotto della norma. L’emoglobina è la proteina che lega a sé l’ossigeno nei globuli rossi del sangue. Per fare ciò l’emoglobina ha bisogno del ferro che, se viene a mancare o a diminuire, crea problemi all’ossigenazione delle cellule del corpo e quindi una sensazione di debolezza, tachicardia, pallore. Perché la spirulina combatte l’anemia? La spirulina è un’alga d’acqua dolce che fa parte dei cosiddetti superfood, cioè quegli alimenti (bacche, spezie, frutti, semi), che, integrati nella dieta quotidiana, servono a farci stare bene e prevenire le malattie. La sua colorazione verde-blu è dovuta alla presenza di un pigmento azzurro, la ficocianina, un elemento antichissimo…

Cistite: i rimedi naturali per combatterla

La Cistite è una infiammazione della basse vie urinarie che colpisce soprattutto le donne, caratterizzata dal desiderio di urinare sempre più ripetitivo, spesso accompagnato da bruciore  e la necessità di alzarsi più volte nel corso della notte. Si tratta di condizioni e sensazioni che aumentano con il passare degli anni. Le Cause che possono portare all’insorgere del problema sono:    le abitudini dietetiche sbagliate, una cattiva funzione intestinale; indossare indumenti intimi o jeans troppo stretti e sintetici; la scarsa idratazione il ricorso a detergenti troppo aggressivi, irritanti e schiumogeni, anziché a prodotti idratanti e lenitivi. Quali sono i sintomi che avvertono un inizio di cistite?  il dolore e bruciore  Dolore a livello pelvico. Se la cistite batterica si protrae per più giorni può portare a stanchezza e spossatezza generalizzata. La cistite batterica viene trattata tradizionalmente con farmaci che diminuiscono il dolore acuto. Oppure si fa uso di antibiotici: utilizzarli…

La colazione: il pasto più importante della giornata

È fondamentale fare colazione tutti i giorni e farla bene, perché dopo il digiuno notturno rappresenta il modo migliore per iniziare la giornata con la giusta carica, fisica e mentale. Moltissimi studi dimostrano che fare colazione migliora: le funzioni cerebrali, soprattutto di bambini e adolescenti l’equilibrio nutrizionale generale il  controllo glicemico (quantità di zuccheri nel sangue) l’insorgenza di sovrappeso e riduce rischio cardiovascolare. La colazione deve essere considerata un vero e proprio pasto completo: consumata regolarmente permette di raggiungere la quota giornaliera raccomandata di macro e micro nutrienti essenziali, rispetto a chi non ha questa abitudine. Come tutti gli altri pasti della giornata, deve contenere una giusta proporzione di carboidrati, proteine e grassi (soprattutto insaturi). Per raggiungere il giusto apporto di chilocalorie giornaliero, non incorrendo a carenza, è importante fare tre pasti e un minimo di due spuntini al giorno. Saltare i pasti, rimanere per un periodo più o meno lungo…

Dieta dei Gruppi Sanguigni

Nei primissimi anni del ‘900 il ricercatore austriaco Karl Landsteiner condusse alcune ricerche, per cui fu insignito del premio Nobel nel 1930, che portarono alla scoperta dei gruppi sanguigni e delle loro caratteristiche. Nel 1960, James D’Adamo, naturopata americano, aveva iniziato a sperimentare sui suoi pazienti diete differenziate a seconda del gruppo sanguigno. Il figlio, Peter D’Adamo, naturopata a sua volta, ne continuò e approfondì le ricerche, trovando diverse conferme, che poi illustrò nei suoi libri. La sua ipotesi era che i gruppi sanguigni si siano differenziati grazie alla diversa alimentazione adottata dalle varie popolazioni durante l’evoluzione del genere umano. Il dottore giunse alla conclusione che doveva per forza esistere un qualcosa che rendeva un cibo “buono o cattivo” per una persona, indipendentemente dai fattori dietetici conosciuti. Suppose, inoltre, che l’isolamento geografico e le abitudini alimentari abbiano portato alla differenziazione dei gruppi sanguigni, influendo sui diversi antigeni presenti sulla…

Frutta e Verdura di Marzo

Marzo è il mese in cui inizia la primavera e la tavola comincia, lentamente, a colorarsi e profumarsi di frutta e verdura di questa nuova stagione, ma è ancora un buon periodo per approfittare delle qualità nutritive dei prodotti tipicamente invernali. Marzo è ancora un mese buono per mangiare agrumi, non di tutti i tipi però, in particolare esistono alcune qualità di mandarini tardivi che sono di stagione proprio in questo periodo; ci sono poi ottimi cedri e pompelmi. Incominciano a comparire le prime fragole, ma provengono dall’estero, in quanto non è ancora tempo di fragole locali, e da agricoltura biologica; per portarle sulle nostre tavole è dunque consigliabile pazientare fino ad aprile, quando saranno veramente buone e di stagione. Possiamo però acquistare qualche piantina di fragola da coltivare nel proprio giardino o anche sul proprio balcone per avere una piccola produzione personale. Ma la lista della spesa di…

Navigate