Psillio: proprietà e benefici

Lo psillionoto anche con il nome scientifico di Plantago Psylliumdetto e comunemente chiamato “erba delle pulci” per l’aspetto dei semi, è una pianta erbacea annuale che può arrivare a 50 cm di altezza.

Lo psillio è un ottimo alleato naturale per la salute dell’organismo perché è un rimedio naturale molto efficace contro la stitichezza e favorisce la motilità intestinale.

Spesso si consiglia di assumere decotti a base di questa pianta oppure degli integratori specifici.

I suoi semi, infatti, vengono usati da secoli come lassativo naturale in quanto contengono al loro interno una mucillagine che al contatto con l’acqua nello stomaco aumenta di volume e stimola l’attività intestinale. 

È proprio questa importante proprietà dei semi di psillio ad essere sfruttata in campo erboristico.

Hai un Centro Estetico?
Clicca qui e scopri il metodo di dimagrimento Plants&Nature
Facile, Naturale e Veloce!

Lo psillio è ottimo per riequilibrare il transito intestinale; infatti, può intervenire sia in caso di stipsi che di diarrea.
I semi di psillio agiscono come  lassativo se vengono ingeriti con un’abbondante quantità di acqua. In questo caso si rigonfiano nell’intestino, stimolando il transito.

Questo aspetto è molto utile soprattutto per chi ha problemi di emorroidi e ragadi anali, poiché con l’assunzione dello psillio le feci risultano più morbide.

Quando invece ci sono liquidi in eccesso nell’intestino, condizione tipica della diarrea, i semi di psillio li assorbono, compattando le feci.

Lo psillio è molto utile anche per chi soffre di colon irritabile. Le mucillagini gelatinose, infatti, riescono ad aderire alle pareti interne dell’intestino, proteggendolo da tutti gli agenti irritanti e dai batteri.

Inoltre, sembra che i semi di psillio abbiano anche delle proprietà prebiotiche, cioè vanno a stimolare la crescita dei batteri “buoni” a discapito di quelli “cattivi”.

Infine, allo psillio è stata attribuita anche la capacità di limitare l’assorbimento del colesterolo presente negli alimenti, proteggendo di conseguenza anche il cuore.

Può essere utile assumere lo psillio a stomaco vuoto, poiché in concomitanza con il pasto potrebbe limitare l’assorbimento di alcune sostanze nutritive presenti nei cibi.

Se lo psillio è correttamente impiegato, non dovrebbe provocare effetti indesiderati di alcun tipo.
Tuttavia, in soggetti sensibili possono manifestarsi reazioni allergiche sotto forma di asma, rinite, orticaria o congiuntivite.

Inoltre, se lo psillio non viene assunto con l’adeguato apporto di liquidi, si può andare incontro ad ostruzione intestinale, in particolar modo nei pazienti anziani.

Semi di psillio: usi in cucina

Semi estremamente versatili, si possono mangiare a colazione (nello yogurt, in frullati di frutta fresca o magari nei biscotti accompagnati da uvetta) oppure si può utilizzare il gel che si ottiene dai semi a bagno nell’acqua come alternativa vegetale alle uova, perfetto quindi per molte ricette vegane e crudiste.

Come prepararlo?

Versate in una ciotola i semi di psillio e l’acqua naturale (sia calda che fredda), lasciate agire per almeno un quarto d’ora e appena la massa diventa gelatinosa frullate il tutto insieme. La regola generale è che serve un cucchiaino di semi di psillio e un cucchiaio di acqua fredda per sostituire un uovo.

ti.regola

Ti.regola è l’integratore naturale a base di estratti vegetali di Psillo e Ribes nero, efficaci per favorire la motilità intestinale e ritrovare la propria fisiologica regolarità, spesso ostacolata da errate abitudini alimentari.

Scopri la gamma competa di tutti i prodotti direttamente sul nostro sito: www.latisaneria.it

 

Leave A Reply

Navigate