I rimedi naturali contro l’influenza

Uno starnuto improvviso,  seguito da una raffica di “etciù”, mentre il naso si congestiona a vista d’occhio. Oppure, la gola che brucia e, magari, qualche linea di febbre.

A questi segnali, scatta subito l’allarme influenza!

La congestione nasale: il primo sintomo dell'influenza
La congestione nasale: il primo sintomo dell’influenza

Il primo responsabile del fatto che in autunno-inverno si è più esposti ai problemi dell’apparato respiratorio è ovviamente il clima instabile, con repentini cambi di temperatura tanto verso il basso quanto di nuovo verso l’alto.

Hai un Centro Estetico?
Clicca qui e scopri il metodo di dimagrimento Plants&Nature
Facile, Naturale e Veloce!

Ma c’è anche un fattore psicologico da considerare: in questo periodo dell’anno capita spesso di sentirsi insofferenti, stressati e nervosi. Simili manifestazioni non solo ci spossano mentalmente, ma contribuiscono anche ad indebolire il nostro sistema immunitario, rendendoci così più vulnerabili proprio in un momento in cui molti microrganismi patogeni si diffondono nell’ambiente, diventando via via più aggressivi.

Nella brutta stagione è inevitabile una minore esposizione alla luce del sole, che provoca una forte riduzione della produzione di serotonina, essenziale al nostro buonumore, innescando così una sorta di circolo vizioso.

La soluzione? Giocare d’anticipo e cercare di tenere alla larga i malanni di stagione puntando soprattutto su ciò che mangiamo.

Esistono degli alimenti che, per le loro particolari proprietà, rafforzano le nostre difese naturali agendo tanto sul corpo quanto sull’umore.

I rimedi naturali possono inoltre rivelarsi validi alleati non solo per prevenire efficacemente l’influenza, ma anche per contrastarne i sintomi, senza ricorrere subito ad antibiotici e antinfiammatori.

Ricorrere a rimedi naturali è la miglior medicina
Ricorrere a rimedi naturali può essere utile contro l’influenza

Vi elenchiamo, quindi, dei consigli utili da seguire per far fronte ai malanni di stagione:

  1.  Non ricorrere immediatamente ai farmaci: non sono efficaci contro i virus dell’epidemia stagionale e devono essere assunti solo ed esclusivamente dopo avere consultato il proprio medico.
  2. Lavare bene le mani ed aprire spesso le finestre per far cambiare l’aria nelle diverse stanze di casa. A volte anche gesti così semplici possono rivelarsi fondamentali per evitare problemi.
  3. Dormire a sufficienza: almeno sette ore a notte per gli adulti. Pensateci prima di tornare tardi! la carenza di sonno, specie se cronica, porta con sé il serio abbassamento delle difese immunitarie.
  4. Fare attività fisica o sportiva: l’esercizio riattiva la circolazione del sangue potenziando la funzione immunitaria. E non c’è bisogno di fare maratone o ammazzarsi in palestra! Basta una passeggiata quotidiana.
  5. Tenere a bada lo stress. Infatti gli ormoni messi in circolo, indeboliscono le difese del corpo. E’ importante trovare del tempo per se stessi, per scaricare lo stress eccessivo: in questo senso lo sport è un’importante valvola di sfogo.

Come prevenire l’influenza con i cibi giusti.

La frutta di stagione ha tutte le vitamine che ci occorrono!
La frutta e verdura di stagione è un ottimo alleato contro l’influenza

Via libera alle verdure: spinaci, cicoria, zucca, ravanelli, zucchine e carote, ricchi di vitamina A. In inverno, abbondano e sono utili per il nostro organismo arance (per le spremute della colazione, all’insegna della vitamina C), kiwi (da evitare solo in caso di problemi intestinali), ananas, mandarini, mele e pere.

Ricordatevi sempre di variare il colore delle verdure che mangiate durante la settimana!

Ferro e vitamina B, fondamentali per i disturbi gastrointestinali e per il metabolismo, sono presenti nei cereali integrali, nell’avena, nelle verdure a foglia verde e nei legumi.

Il migliore antibatterico è l’aglio: mettetene almeno un pezzetto dentro la minestra di verdure o di legumi, vi aiuterà a liberarvi dai sintomi del raffreddore.

Il pesce, che apporta zinco ed omega 3,  è indispensabile per il corretto funzionamento del sistema immunitario: spazio quindi a sgombri, tonno, sogliole, spigole, alici e salmone.

Un ruolo importante contro i malanni di stagione ha lo zenzero.

Zenzero: l'antinfiammatorio naturale
Zenzero: l’antinfiammatorio naturale

Le molteplici proprietà che caratterizzano questa pianta, confermate da numerosi studi scientifici, sono da attribuire alla presenza di sali minerali, amminoacidi, mucillagini, resine ed oli essenziali, tutti benèfici per il nostro organismo, ai quali si affiancano due sostanze, presenti solo nella famiglia delle Zingiberacee ovvero il gigerolo, responsabile della piccantezza e il zingiberene.

Queste due molecole conferiscono allo zenzero proprietà gastroprotettive, antinfiammatorie, carminative, anticoagulanti ed…afrodisiache!

In caso di tosse grassa, raffreddore e febbre, contro i quali l’assunzione giornaliera dà effetti in breve tempo, lo zenzero può essere masticato per ridurre il mal di gola, il mal di testa ma anche i dolori muscolari e articolari.

Succhiare un pezzetto di rizoma può limitare la nausea per chi soffre il mal d’auto o per le donne in gravidanza, per le quali è ovviamente sconsigliato l’uso di molti medicinali.

L’ultima regola per contrastare i malanni di stagione è bere a volontà, dall’acqua naturale alle tisane.

Tisana zenzero limone e cannella

Ottimo rimedio salutare e per rilassarsi la sera davanti al camino o sotto il nostro morbido plaid è una tisana con zenzero, cannella e limone.

Per stare attenti a ciò che mangiamo, colorando ogni giorno la nostra tavola di frutta e verdura, vi consiglio una zuppa calda con quinoa.

La quinoa è un alimento da portare in tavola spesso in quanto ricco di molteplici proprietà fondamentali per la nostra salute. Gluten free e con un indice glicemico molto basso, le fibre contenute nella quinoa sono in grado di regolare il colesterolo cattivo e abbassare la pressione sanguigna.

E non solo! La quinoa sazia a lungo, è ricca di magnesio ed apporta sali minerali importanti come ferro, fosforo, potassio e calcio.

Ricetta di zuppa di quinoa con lenticchie e ceci:

Ingredienti (per 4 persone)

  • 100 gr di lenticchie
  • 100 gr di Quinoa rossa
  • 100 gr di ceci
  • Sedano, carote e cipolla
  • 80 gr di speck tagliato a cubetti
  • 6 pomodorini
  • 1 litro di brodo vegetale
  • Peperoncino e rosmarino (quanto basta)
  • Olio extravergine d’oliva (quanto basta)

Come prepararla 

Fate soffriggere leggermente in una padella con un filo d’olio e un cucchiaio di acqua (per evitare di soffriggere troppo le verdure ed evitare elementi grassi e cancerogeni), sedano, carote e cipolla e poi aggiungete anche lo speck, il peperoncino, i pomodorini tagliati a tocchetti, le lenticchie, i ceci e la quinoa precedentemente lavata.

Mescolate il tutto e, a poco a poco, versate anche il brodo vegetale. Fate cuocere per circa 40-45 minuti, regolate il sale e secondo il vostro gusto, a fine cottura, valutate se aggiungere un filo d’olio.

Leave A Reply

Navigate