Frutta e verdura di aprile

Ad aprile è tempo di cambiare!

Questo mese porta con sè una mole di cambiamenti: inizia la bella stagione, si allungano le giornate e soprattutto con essa deve necessariamente cambiare anche il carrello della spesa!

Lasciato l’inverno alle spalle, possiamo accogliere a braccia aperte questa bellissima stagione primaverile che porta con sè tanti nuovi sapori e tanta frutta e verdura per coprire il nostro fabbisogno quotidiano.

Prima di tutto, specificando che il mese di aprile è ancora una stagione “di mezzo” è ancora un mese buono per mangiare mele, pere, arance, limoni, pompelmi e kiwi, frutti che abbiamo avuto per tutto il periodo autunnale e invernale.

frutta e verdura di aprile

Ma allo stesso tempo possiamo iniziare a riempire le nostre tavole di nuovi alimenti freschi e sani.
Al primo posto nella lista della Spesa di Aprile troviamo gli asparagi.

Gli asparagi contengono saponine, polifefonoli e una buona quota di minerali. Infatti, possiamo definire gli asparagi veri e propri integratori naturali rimineralizzanti. Dunque, adatti anche a restituire energia in caso di astenia tipica, per esempio, del cambio di stagione.

I minerali contenuti nell’asparago sono potassio, magnesio, ferro, calcio e fosforo. Soprattutto il potassio è contenuto in quantità elevate. Il potassio è essenziale per smaltire i liquidi contenuti nei tessuti quindi agisce come un attivo sgonfiante particolarmente efficace.Oltre agli antiossidanti, infatti, nell’asparago troviamo il glutatione: questa sostanza, presente anche nei cavolini di Bruxelles e nell’avocado, aiuta infatti l’organismo a liberarsi da tossine e composti dannosi.

Non tutti, però, possono trarre vantaggio dalle proprietà degli asparagi; a causa dell’elevato apporto di acidi urici, l’asparago rischia, infatti, di aggravare problemi quali cistite, gotta, calcolosi renale, prostatite e alcune malattie osteoarticolari.

Il mese di Aprile è il periodo migliore per consumare le prime fave della stagione.  Un etto di fave è composto in larghissima parte da acqua, tra l’80 e l’85 per cento; le proteine rappresentano il 5 per cento del peso totale, così come le fibre e i carboidrati. Queste caratteristiche fanno delle fave un cibo ipocalorico e con ottimi benefici sulla salute. Il basso apporto calorico, lo rende un cibo adatto alle diete ipocaloriche. L’acqua e le fibre contenute in esse aiutano sia la diuresi sia la motilità intestinale. Le fave sono ottime alleate contro l’anemia, in quanto questo verde legume contiene una elevata quantità di ferro.

Allo stesso tempo le fave presentano anche una controindicazione, legata a una malattia che non a caso viene detta comunemente favismo.  Nota fin dall’antichità come “malattia delle fave”, comporta l’assoluta necessità di evitare l’assunzione di fave ed altri alimenti, come piselli e verbena.

Si tratta di una patologia correlata al deficit di un enzima, il G6PD: le persone questa caratteristica, se esposte a determinate sostanze, possono andare incontro a varie conseguenze anche gravi, come l’anemia emolitica.

Nel nostro cestino della spesa per questo mese non possono mancare anche: broccoli, carciofi, carote, cavolfiore, cavolo cappuccio, cavolo verza, cavolini di Bruxelles, cime di rapa, cipollotti, lattuga, piselli, radicchio rosso, rucola, spinaci.

Asparagi e fragole

Focus a parte meritano in questo periodo la frutta più amata da grandi e piccini: le fragole.

Le fragole sono un frutto già noto all’epoca dei romani. La leggenda narra le lacrime della dea Venere cadute sulla terra dopo la sua morte si sarebbero trasformate in cuori rossi dando origine, appunto, a questi frutti.

Nel Medioevo, questo frutto era invece oggetto di varie leggende, dovute dal fatto che era visto come un simbolo di tentazione. Infatti, si narrava che chi le avesse mangiate si sarebbe trasformato in mostro.

Proprietà e benefici delle fragole

Le fragole sono piene di vitamina C, infatti mangiarne 5 equivale a mangiare un arancio.

A cosa serve la Vitamina C?
La vitamina C favorisce l’assorbimento di sali minerali come il ferro, utile per la formazione dei globuli rossi ma importante anche per i muscoli e a mantenere la pelle elastica.

 

Hai un Centro Estetico?
Clicca qui e scopri il metodo di dimagrimento Plants&Nature
Facile, Naturale e Veloce!

  • Benefici delle fragole:
    Rinforza il sistema immunitario: il ferro, il calcio e il magnesio aiutano a riattivare le difese immunitarie migliorando anche la funzionalità del microcircolo agendo su gambe gonfie, cellulite e ritenzione idrica
  • Proprietà antinfiammatorie: i fenoli, contenuti nelle fragole, aiutano in caso di patologie che causano infiammazioni. Le proprietà antinfiammatorie delle fragole apportano anche benefici a chi soffre di trigliceridi e colesterolo alto
  • Proprietà Antiossidanti e antitumorali: le antocianine, che conferiscono il caratteristico colore rosso, sono potenti antiossidanti che aiutano a prevenire l’invecchiamento cellulare. La vitamina C, l’acido folico e alcuni flavonoidi, come quercitina e kaempferol contenuti nelle fragole, prevengono la formazione di cellule cancerogene.
  • Rinforzano ossa e vista: il calcio e la vitamina K aiutano a rinforzare le ossa prevenendo l’osteoporosi. Inoltre, è stato dimostrato che mangiare tre porzioni al giorno di fragole, aiuta a ridurre malattie degli occhi come cataratta e degenerazione maculare.
  • Rendono felici: consumare fragole stimola la produzione di serotonina e melanina quindi fa bene anche all’umore . Quindi, quando ci sentiamo giù di morale possiamo mangiare una benefica porzione di fragole!
  • Prevengono il diabete: a differenza di ciò che si pensa le fragole contengono fruttosio e levulosio, zuccheri ben tollerati da chi soffre di diabete.
  • Aiutano a dimagrire: le fragole contengono enzimi che attivano il metabolismo aiutandoci a bruciare grassi ed aumentano il senso di sazietà contrastando la fame nervosa.
  • Aiutano la digestione: le fibre aiutano il processo di digestione e purificano l’intestino
  • Rinforzano la memoria: l’acido folico contenuto nelle fragole aiuta a tenere attivo il nostro cervello prevenendo anche malattie come la demenza senile e l’Alzheimer.
  • Rende i denti più sani e più bianchi grazie allo Xilitolo le fragole eliminando i germi e i batteri responsabili dell’alito cattivo.
  • Rinforzano unghie e capelli: le fragole contengono due minerali importanti per la salute dei capelli

Tra la frutta di aprile ricordate di consumare anche arance, avocado, banane, limoni, cedri, mele, pere.

Torta soffice alle fragole

In questo periodo vi proponiamo la ricetta della torta soffice alle fragole, perfetta per una colazione genuina ma golosa o per uno spuntino ideale per i bambini.
Per preparare l’impasto della torta:

  • 250 g Farina
  • 250 g Zucchero
  • 125 g Yogurt Magro
  • 3 Uova
  • 4 cucchiai Olio Extravergine D’oliva
  • 400 g Fragole
  • 1 bustina Lievito In Polvere Per Dolci
  • q.b. Zucchero A Velo

Procedimento
Sbattere con una frusta, i tuorli e lo zucchero. Continuando a mescolare aggiungere lo yogurt ed amalgamare bene. Montate gli albumi a neve ed incorporarli all’impasto ed aggiungere la farina un po’ alla volta.
Lavorare il tutto fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
Porre l’impasto in un diametro e disporre sopra le fragole a pezzetti ed infornare a 180° per circa 30 minuti.

Leave A Reply

Navigate