Frutta e Verdura di Dicembre

Dicembre è il mese del Natale, del freddo, della neve, delle lunghe tavolate in famiglia, del buon cibo succulento, dei regali, dei sapori, degli strappi alle regole. E’ il mese in cui la convivialità si sposa con la tradizione ed il cibo diventa il protagonista dei momenti trascorsi con chi amiamo.

Dicembre è il mese del Natale
Dicembre è il mese del Natale

In questo periodo è facile eccedere e sovraccaricare l’organismo. Ma non preoccupatevi!

Per limitare i danni  basta mangiare frutta e verdura di stagione, nutrendosi secondo cicli e ritmi naturali.

Quali ortaggi e frutti possiamo inserire nella nostra lista della spesa di dicembre?

Tra le verdure di stagione possiamo scegliere: barbabietole, broccoli, carciofi, carote, cavolfiore, cavolo cappuccio, cavolo verza, cavolini di bruxelles, cicoria e cicorino,  crauti, erbette, finocchi, indivia, porro, radicchio, rafano, rapa, sedano, sedano rapa, spinaci, topinambur, valerianella, zucca.

Allo stesso modo, possiamo sbizzarrirci nella scelta della frutta di stagione: kiwi, arancia, cachi, mela, mela cotogna, pere, nespola e pompelmo, non trascurando le proprietà benefiche della frutta secca (nocciole, noci, mandorle).

In questo periodo sulle tavole non possono mancare anche gli agrumi, i protagonisti dell’inverno, ricchi di vitamina C che aiutano a proteggerci dai malanni invernali.

Non finisce qui! Gli agrumi sono anche belli da vedere!

Frutta e verdura da decorare
Frutta e verdura da decorare

Con arance o pompelmi potete realizzare delle decorazioni per profumare tutta la casa e creare un delizioso clima natalizio!

Per sfruttare l’aroma dei mandarini, basterà posizionare le bucce su un foglio di carta assorbente e riporlo sul termosifone per far sì che sprigioni tutte le sue essenze naturali nell’ambiente.

Una menzione speciale tra gli agrumi la merita il melograno: un frutto con grandi capacità antiossidanti, grazie alla presenza di vitamina C e polifenoli. Può rivelarsi un buon alleato nella prevenzione delle malattie vascolari, cardiache ed alcune forme tumorali.

Melograno: il più potente antiossidante naturale
Melograno: il più potente antiossidante naturale

Il nome comune “mela-grana” affonda le radici nel latino antico “malum granatum”, termini che in italiano rimandano alle parole “mela” e “con semi”.

La traduzione letterale “mela con semi” ne esprime appieno le caratteristiche. Questo frutto, usato come integratore, è perfetto soprattutto per le pelli mature che beneficiano dei fattori idratanti ed antinfiammatori, nella scorza e persino nel fiore della melograna.

 

ALCUNE RICERCHE 

Secondo uno studio condotto da dei ricercatori in Corea, il succo di melagrana impedisce il deterioramento del collagene e la formazione dei radicali liberi conseguenzialmente quindi, il cedimento di tessuti e la formazione di rughe.

Hai un Centro Estetico?
Clicca qui e scopri il metodo di dimagrimento Plants&Nature
Facile, Naturale e Veloce!

Il melograno viene utilizzato da secoli per le sue proprietà terapeutiche perché è ricco di vitamine (A, B, C, E e K), sali minerali (potassio, ferro, magnesio e calcio), tannini, flavonoidi ed acido-ellagico (polifenolo antiossidante).

È stato dimostrato che l’estratto di melograno, ricco di acido-ellagico, stimola la rigenerazione del derma e dell’epidermide, svolge un’azione protettiva sulle fibre di elastina nei confronti del degrado enzimatico: l’acido ellagico si fissa sulle fibre, ne aumenta la stabilità e, quindi la longevità.

L’acido ellagico dunque:

  • svolge un’azione anti- radicali completa e potente, consentendo di proteggere efficacemente la pelle dagli effetti dello stress ossidativo e, quindi, dall’invecchiamento precoce;
  • limita il tasso di perossidazione dei lipidi della pelle, indotta sempre dallo stress ossidativo dovuti ad uno stile di vita scorretto;
  • è un candidato ideale per curare la pelle dei fumatori, sottile e atonica, caratterizzata da un invecchiamento accelerato, da un incarnato spento, privo di luminosità.

Le cause dell’invecchiamento prematuro ed affaticamento psico-fisico eccessivo che indeboliscono l’organismo sono: l’esposizione a raggi UVA e UVB, l’inquinamento atmosferico, le sostanze tossiche (come solventi, metalli pesanti, pesticidi, detergenti), la contaminazione delle acque, infezioni, un’alimentazione carente in minerali e vitamine, fattori causano l’invecchiamento precoce, dato dalla formazione di radicali liberi.

Le proprietà del melograno aiutano a proteggerti dall'invecchiamento prematuro
Le proprietà del melograno aiutano a proteggerti dall’invecchiamento prematuro

La sinergia di fattori antiossidanti (tra cui spicca la vitamina C) presenti nella melagrana migliora la salute del sistema circolatorio e combatte la couperose.

Oltre all’acido-ellagico contenuto nella melagrana, c’è l’acido-punicico, che promuove l’ispessimento dello strato più superficiale della pelle e rinsalda i tessuti di sostegno.

Oltre a consumarlo sulle nostre tavole, la melagrana possiamo sfruttarla per:

  • Ridurre lo stress cutaneo. Basta massaggiare le zone interessate con qualche goccia di olio biologico di melagrana picchiettando delicatamente con la punta delle dita contorno occhi, gli angoli delle labbra e linee della fronte per qualche minuto, mattino e sera.
  • Ridurre l’attività dei radicali liberi.Usato con assiduità l’olio biologico di melagrana ridona turgore alla pelle e la rende impermeabile allo stress da agenti atmosferici, soprattutto quello raggi UVA che sono aggressivi anche d’inverno, previene le screpolature e attenua i segni di cedimento.

CONSIGLI UTILI

Anche a voi capita che le labbra d’inverno perdano colore, compattezza e si screpolino facilmente?

Basta mescolare succo di melagrana con un cucchiaino di olio d’oliva, applicarlo poi sulle labbra al mattino.

 

Arricchisci il tuo orto anche a dicembre!
Arricchisci il tuo orto anche a dicembre!

A dicembre chi ha un orto sul balcone potrà avere a disposizione, a seconda di quanto seminato, ancora diversi ortaggi, come il lattughino da taglio, la rucola e le erbe aromatiche, tra cui è possibile trovare rosmarino, origano, salvia e prezzemolo. I cavoli ornamentali devono essere raccolti prima dell’arrivo del gelo.

È consigliabile proteggere dalle gelate le piantine presenti nei vasi con gli appositi teli di tessuto non tessuto. Le erbe aromatiche e le verdure da taglio temono il gelo e necessitano di essere protette soprattutto la notte, con teli che possano essere rimossi durante le giornate di sole.

Un altro agrume importante di dicembre è dell’inimitabile Arancia rossa di Sicilia IGP. È nel suo sapore dolce sfumante in un retrogusto leggermente acre e nel classico color sanguigno che ritroviamo tutti i profumi della costa orientale della Sicilia, a sud dell’Etna.

Arancia rossa di Sicilia IGP
Arancia rossa di Sicilia IGP

Possiamo distinguere 3 varietà:

  1.  Tarocco:  forma sferica e priva di semi;
  2.  Moro: forma ovoidale e particolarmente adatta per le spremute;
  3. Sanguinello: poco zuccherina ma con un elevato contenuto di acido citrico.

Possono essere coltivate solo in Sicilia perché richiedono condizioni climatiche e caratteristiche del terreno del tutto particolari, rese possibili dalla presenza dell’Etna.

Non solo l’estate ma anche l’inverno è ricco di colori!

Basti pensare al colore viola-rosso delle barbabietole, al verde dei carciofi, all’arancio degli agrumi. Veri e propri colori della salute: ricchi di antiossidanti, vitamine, sali minerali ci proteggono dai mali di stagione.

Leave A Reply

Navigate